#

ARTISTI

Glamour Show
Lo spettacolo di Capodanno curato dai ballerini del Glamour Show sarà un viaggio nel fantastico mondo del Varietà, ricco di coreografie e canzoni. Un susseguirsi di numeri che fanno compiere un salto indietro nel tempo nel periodo della libertina Repubblica di Weimar.
Un viaggio tra le atmosfere della Berlino dei ruggenti anni 20’ nell’era delle emancipate flapper girls, un ritorno a quegli anni dove le feste erano più fragorose e gli spettacoli più eclatanti e la morale più licenziosa sino ad un ritorno ai ritmi più dance con bellissimi costumi di scena.
Gli artisti del Glamour show sono Ballerine/i provenienti da numerosi programmi televisivi, lo spettacolo è stato presentato ed apprezzato in numerose tournèe Teatrali, Dinner Show e Casinò di tutta Europa.
Sarà uno Show con un cast di artisti eccezionali, liberamente ispirato a gli show e agli spettacoli che andavano in scena nei famosi locali notturni come il Moka Efti ed il Kit Kat Club.
Gigì
…..il grande repertorio dei primi Musical, dei Cabaret o Night Club della Broadway dimenticata.......
La voce che ci condurrà in queste atmosfere è quella di Gigì (in arte Pamela Lacerenza): una voce unica, piena di talento e carisma, uniti per far vibrare ed emozionare il pubblico che l’ascolta.
Gigì rappresenta un’artista completa, “come quelle di una volta”: una cantante che balla ed intrattiene il pubblico, effervescente ed ironica ma allo stesso tempo magnetica, con tanta voglia di riportare alla luce e ad un pubblico più giovane , un repertorio retrò ancora oggi tutto da scoprire.
La sua voce porta alla ribalta brani intramontabili tratti dai più famosi musical di successo della Broadway di “qualche anno fa” come New York New York, Life is a Cabaret , Big Spender, All that jazz, fino ai grandi classici dello swing americano come L.o.v.e., Sing Sing Sing, Lady is a Tramp e tanti altri.
Nera Qamar
Dopo una breve parentesi di studio dell' hip-hop, scopre a 16 anni la Danza Orientale.
Si appassiona a questa danza ed inizia a partecipare a stage con maestri vari.
In questo periodo approccia per la prima volta la Danza Espressiva Araba di Roberta Bongini e Gaia Scuderi e riprende lo studio della danza classica.
Si appassiona alla Bollywood Dance ed entra a far parte del gruppo Apsaras
Nel 2012 inizia lo studio della ritmica e della percussione araba.
Dal 2013 studia Danza Contemporanea presso il Teatro Greco di Roma con la maestra di fama internazionale Irma Cardano.
Nel 2014 vince il secondo posto categoria Professional in occasione della manifestazione "Miss Bellydance Italy".
Nello stesso anno si diploma col massimo dei voti presso la federazione MIDAS come maestra in danze orientali.
Intraprende il percorso triennale di formazione maestri in Danza Espressiva Araba con le maestre Roberta Bongini e Gaia Scuderi.
Nel 2015 consegue il diploma di primo livello in Danza Espressiva Araba.
Nello stesso anno vince il primo posto categoria Professional durante la manifestazione "Dea per una notte" di Napoli ed il primo posto categoria Professional durante la manifestazione "Ishtar" di Roma.
Nel 2016 vince il terzo posto a "Sharqi Day Rome", consegue il diploma in Danza Espressiva Araba di secondo livello e prosegue nello studio della danza contemporanea e della danza orientale .
Nello stesso anno si esibisce come ospite nel galà della star internazionale Zadiel Sasmaz a Berlino e consegue il diploma di terzo livello della formazione in Danza Espressiva Araba.
Attualmente insegna danza orientale presso la scuola romana San Lo', rinomata per le danze etniche, e prosegue nello studio della danza classica con la maestra Roberta D'amore e contemporanea col maestro Fabio Ciccalé presso il San Lo' di Roma.
Come danzatrice porta avanti e nutre parallelamente il suo amore per la danza classica orientale nella sua forma più pura e quello per la ricerca del nuovo e la contaminazione
Sophie d’Ishtar
Sinuosa come un serpente , graffiante come una pantera , selvatica e raffinata come un’antilope tibetana, Sophie d’Ishtar seduce i sensi con un trionfo di accordi cipriati ed un orchestra di note speziate . E’ una donna femminea ed aggraziata , colei che guardandoti ti addolcisce l’animo con i suoi occhi ipnotici e la dea Ishtar , la più potente ,le conferisce la forza e il vigore del mondo antico. Si definisce un'intrigante cantastorie che con la sua arte racconta di personaggi esotici , divinità senza tempo e personaggi affascinanti, le sue performance sono condite da interpretazioni passionali colme di mistero e alchimie che la caratterizzano come una performer poliedrica e sfaccettata in grado di coinvolgere vivamente il suo pubblico il quale diventa , insieme a lei protagonista indiscusso dello show.
Un aroma di perpetua armonia fra il caldo vento d’oriente e il fascino d’occidente.
Valentina Spalletta
Cantante, inizia giovanissima il suo percorso artistico frequentando l’accademia d’arte “Corrado Pani” dei fratelli Insegno, debutta nell’ultimo anno dei suoi studi al teatro Sistina il tempio della commedia musicale Italiana, nella commedia”Insegnami a Sognare” di Pino Iinsegno, da li l’ascesa al successo nel campo teatrale con tante commedie musicali e musical da protagonista; come “Semo o Nun semo” (con M. Wertmuller , Ingrosso e Pandimiglio , Piovani ) Sistina Story (con P. Baudo e E.Montesano) durante la sua carriera ma a lei non piace chiamarla carriera, lei la chiama cammino di ricerca, non si è fatta mancare cinema, discografia, televisione e pubblicità ("Se Dio Vuole" con G. Giallini regia Edoardo Falcone , “Un Marito per Due “ regia di C. Insegno , “Chiedimi se voglio la luna” regia C. Insegno ) Aladin, Camera Smile , I Raccomandati, Premiata Teleditta 3, 4 e 5.
La sua filosofia si esprime in questa frase “ Insegui un sogno e realizzalo , poi continua a sognare”
Per ora è un iceberg colorato di pastelli in un notte di luna Lilla rossa e azurrina
Guru The Mago
Irriverente malizioso e provocatorio trasporterà il pubblico in una dimensione onirica, magica ed a tratti pericolosa scopre l'escapologia, l'arte delle fughe impossibili.
Le sfere di cristallo che da sempre lo avevano affascinato diventano delle vere e proprie amanti, riuscendole a farle letteralmente fluttuare nelle sue mani trasportando gli spettatori nella vera sospensione dell'incredulità.
Dal 2012 inizia a girare l'Italia con i suoi show, per eventi di ogni tipo.
Ma è nel 2015 che riceve il suo primo ingaggio internazionale, esibendosi in Svezia nel festival Wisbymaskeraden.
Nello stesso anno viene selezionato come nuovo volto per la campagna pubblicitaria Amaro Lucano